BARI 15 GENNAIO ORE 17.30 PIAZZA UMBERTO I ASSANGE LIBERO! NO ALL’ESTRADIZIONE NEGLI USA!

14 Gennaio 2022 di
Julian Assange rischia 171 anni di reclusione per aver pubblicato documenti ritenuti rivelatori di crimini di guerra.
Julian Assange dall’11 aprile 2019 è incarcerato presso la Her Majesty Prison Belmarsh e, nel carcere più duro del Regno Unito, il suo caso muta da giudiziario a conflitto politico.
La sua “colpa” è stata di avere pubblicato documenti che, secondo autorevoli fonti giornalistiche, svelano crimini di guerra. Per tali rivelazioni Assange ha ricevuto svariati encomi e onorificenze da privati e personalità pubbliche ed è stato ripetutamente proposto per il premio Nobel per la Pace per la sua attività di informazione e trasparenza.
Gli USA invece lo vogliono incriminato per aver divulgato, dal suolo europeo, documenti segreti che il governo degli Stati Uniti vuole mantenere segreti.
Gli Usa pretendono la sua estradizione.
Se riconosciuto colpevole rischia 171 anni di reclusione.
Il 5 gennaio 2021 la giustizia inglese ha negato l’estradizione di Assange per motivi di natura medica, nello specifico per il bene della sua salute mentale poiché si ritiene alto il rischio di tendenze suicide.
Il 10 dicembre 2021 l’Alta Corte di Londra ha ribaltato la sentenza che negava l’estradizione.
Il Parlamento italiano ha bocciato quasi all’unanimità la mozione che ne chiedeva l’incolumità da parte delle autorità britanniche e per scongiurarne l’estradizione.
Con ben 225 voti contrari, su 384 votanti, si sono cementate alleanze una volta impensabili (PD, LEGA e FORZA ITALIA), 137 astenuti (M5S, LEU e Fratelli d’Italia) e solo 22 favorevoli.
Carlo Formenti – politologo.
Tonino Mosaico – presidente Regione Puglia del Partito Comunista.
Antonio Palmisano – antropologo, università del Salento.
Isabella Apruzzi – insegnante – pensionata, Ostuni (BR).
Liliana Cavallo – maestra, Carovigno (BR).
Campanile Michele – professore in pensione di storia e filosofia Monte Sant’Angelo (FG).
Federica Cavallero – medico, Racale (LE).
Giuseppe Casarola – operaio, Francavilla Fontana (BR).
Giovanni Casella – medico, Taranto.
Tonino Chirico – ferroviere in pensione, San Michele Salentino (BR).
Colucci Davide – Avvocato, Lucera (FG).
Carlo Cotilli – enologo, Bari.
Massimiliano Desiante – docente, Gravina in Puglia (BA).
Andrea D’Elia – lavoratore dipendente, Gallipoli (LE).
Pasquale De Marzo – libero professionista, Bari.
Vito Falcone – pensionato ILVA, Gioia del Colle (BA).
Savino Ficco – docente precario, Manfredonia (LE).
Ivano Giofferda – contadino, Sannicola (LE).
Angela Iudici – docente in pensione, Lecce.
Giuseppe Lagna, insegnante-Collepasso (LE).
Rosa Margiotta – impiegata, Brindisi.
Francesco Pistillo – Agronomo, San Severo (FG).
Luciana Ranaldo – docente, Ginosa (TA).
Lucrezia Russo – dipendente pubblico, Lecce.
Nunzia Valerio – commerciante, Conversano (BA).
Antonio Vecera – operaio, Rodi Garganico (FG).
Paolo Vinella – insegnante in pensione, Putignano (BA)
Miria Brunetti- docente Storia e Filosofia- Gioia del Colle (BA)
Roberto Dentico – dottore in Storia – Gioia del Colle (BA)
Michele Panutsos- magazziniere cassintegrati, Bari
Anna Simeone – infermiera Pedriatica e Naturopata , Carovigno (BR)
Giacomo Caliolo – musicista, Carovigno (BR)
Giorgio Giuseppe Bavaro- studente, Andria.
Gennaro Di Ceglie – Libero professionista Fasano (BR)
Andrea De Pinto (Zio Pino)- artista, Molfetta (BA)
Fabio Tralci – operaio FS, Noci (BA)
Luca Curci- -impiegato AQP e sindacalista USB, Noci (BA)
Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email

    Share and Enjoy !

    Shares
    EVENTI, NEWS

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.