EX ILVA: DECRETO MILLEPROROGHE

06 Gennaio 2022 di
Il 27 giugno 2012, all’ex Ilva di Taranto furono sequestrati gli impianti per “attività criminosa”.
Da quel giorno, i governi che nel tempo si sono succeduti hanno tirato fuori dal cappello ben 12 decreti salva-ILVA, con cui la produzione è andata avanti senza sosta.
Tra esuberi ed incidenti anche mortali, i lavoratori e cittadini hanno continuato ad ammalarsi e l’intero territorio Tarantino ha continuato ad essere messo sotto ricatto dal siderurgico più grande d’Europa.
Ora, parte dei soldi sequestrati alla famiglia #Riva, che dovevano servire esclusivamente per le bonifiche passano invece in mano ad #ACCIAIERIEITALIA.
Grazie al decreto #milleproroghe, l’ennesimo schiaffo di questo bel paese a tutta la popolazione Tarantina.
Non esistono stanziamenti o presunte bonifiche che tengano, finché il siderurgico dell’Ilva sarà in funzione.
Ben venga lo sciopero indetto per i lavoratori in AS, ma a Taranto vanno bloccate le portinerie una volta per tutte.
Socialismo o Barbarie.
Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email

    Share and Enjoy !

    Shares
    NEWS

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.