LE MULTINAZIONALI CI LICENZIERANNO TUTTI! ALTRI 620 LICENZIAMENTI ALLA BOSCH DI BARI

30 Dicembre 2021 di
l’Italia è il Paese dei licenziamenti.
Dove grandi aziende e grandi multinazionali licenziano e delocalizzano a proprio piacere, senza dover rendere conto a nessuno e soprattutto senza che lo Stato abbia la minima intenzione di intervenire per arginare questa macelleria sociale. Gli emendamenti promossi dal governo nel DDL anti delocalizzazioni ne sono l’ennesima prova.
Una presa in giro.
Anche Bosch ha deciso, di ridurre la forza lavoro dello stabilimento di bari, di 620 unità. Su 1700 lavoratori quindi, ben 620 perderanno il proprio lavoro e verranno gettati su una strada (insieme alle loro famiglie) da un giorno all’altro.
Mentre da una parte, dopo lo sciopero generale del 16 dicembre, già tardivo e vago di suo, i vertici delle 3 più grandi organizzazioni sindacali sembrano tornati in letargo, il governo Draghi è quello che maggiormente trae beneficio da questo scenario, accreditandosi ancor più il favore del “Mostro Europeo”.
La disorganizzazione dei lavoratori é la loro forza. Al contrario la nostra organizzazione, può essere la loro debolezza.
Basta farvi ammaliare dalle menzogne dei macellai sociali al servizio del banchiere Draghi!
Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email

    Share and Enjoy !

    Shares
    NEWS

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.