NUOVA VERTENZA ALITALIA, NUOVO ATTACCO AI LAVORATORI, NUOVA MACELLERIA SOCIALE DIETRO L’ANGOLO. Dichiarazione di Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista.

04 Luglio 2014 di

Nuova vertenza Alitalia, nuovo attacco ai lavoratori, nuova macelleria sociale dietro l’angolo. Questo è ciò che si prospetta nel prossimo futuro della ormai ex compagnia di bandiera, che, di fronte l’offerta di Ethiad, non sa resistere ed è pronta a sacrificare 2251 dipendenti, colpevoli solo di lavorare. Si ripropone, la stessa cura che nel 2008 ha portato il malato a questo stadio terminale, ovvero a 10000 licenziamenti! Tutto il sistema, dalla politica all’economia, dai mass-media all’esecutivo, fece allora credere che la panacea di tutti i mali erano gli esuberi, ora che il problema si ripropone tutti, a partire dal governo, ripropongono la stessa ricetta. Non servono ammortizzatori sociali ma lavoro e salario! Il governo, se volesse, potrebbe intervenire, costringendo la nuova azienda a mantenere e creare posti di lavoro in un settore strategico!

Ricordiamo al Ministro Lupi che in una vertenza di questa portata non può essere lui a scegliere l’interlocutore con cui parlare, bensì i lavoratori che a loro volta scelgono i loro veri rappresentanti. Le convocazioni non sono certo un affare dei sindacati concertativi, che sempre meno sono espressione dei lavoratori, ma questo è il prossimo capitolo, se ne accorgeranno con la lotta.

Per il lavoro! Tutto per la classe operaia e lavoratrice!

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.