Appello del 20° Incontro internazionale dei partiti comunisti e operai 

03 dicembre 2018 di

Il 20° Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai (IMCWP) si è svolto dal 23 al 25 novembre 2018 ad Atene, ospitato dal KKE, che celebra i suoi 100 anni di storia.

All’incontro, dal titolo “La classe lavoratrice contemporanea e le sue alleanze. I compiti dell’avanguardia politica – i partiti comunisti e operai – nella lotta contro lo sfruttamento e le guerre imperialiste, per i diritti dei lavoratori e dei popoli, per la pace, per il socialismo“, hanno partecipato 90 partiti comunisti e operai di 73 paesi, rappresentativi di tutti i continenti.

I delegati dei partiti hanno esaminato gli sviluppi a livello internazionale, regionale e nazionale, hanno scambiato opinioni sull’esperienza acquisita dalla lotta dei partiti comunisti e operai nei rispettivi paesi, le azioni comuni e convergenti sviluppate nel periodo precedente, le lotte di classe nei loro paesi per promuovere l’alleanza della classe operaia con altri strati popolari e antimonopolistici. Hanno discusso sui compiti per il rafforzamento della lotta dei comunisti, lo sviluppo delle lotte della classe operaia e degli altri strati popolari per i diritti dei lavoratori, dei popoli, della gioventù, in conflitto con i monopoli, il potere del capitale, lo sfruttamento e l’oppressione capitalista.

I contributi dei partiti comunisti e operai hanno messo in evidenza la natura sfruttatrice, predatoria e disumana del capitalismo. È stato osservato che sul terreno della crisi e dello sviluppo capitalistico si acuiscono in tutti gli aspetti le contraddizioni e la competizione di stati e alleanze capitaliste; che avanza il processo di riordinamento di forze a livello internazionale. Gli interventi imperialisti, i blocchi e le ingerenze continuano. Ci sono ancora guerre in corso, come in Siria, Yemen, Libia e Azerbaijan. La guerra fratricida in Ucraina continua sotto la responsabilità del regime antipopolare di Kiev. Gli armamenti militari e i preparativi di guerra stanno aumentando.

I partiti comunisti e operai salutano le lotte degli operai e dei popoli di tutto il mondo contro l’offensiva imperialista, contro l’occupazione, contro ogni minaccia ai diritti sovrani e all’indipendenza nazionale, per la pace, la difesa e l’espansione dei diritti sociali e democratici. L’esperienza acquisita in molti paesi nelle lotte contro i piani imperialisti e la linea politica degli USA, della NATO, dell’UE e dei loro alleati è preziosa.

L’acuirsi delle contraddizioni comporta il pericolo di nuove guerre imperialiste, per il controllo delle fonti di ricchezza, dei mercati e dei gasdotti energetici; questo rischio pone compiti importanti per il movimento operaio e i comunisti per il rafforzamento di un’ampia lotta antimperialista per la pace e il disarmo, l’intensificazione della lotta contro la linea politica dei governi borghesi al servizio della redditività del grande capitale, l’aggressione imperialista e la guerra.

Questi sviluppi evidenziano che la lotta per la pace, il disarmo, il rispetto della sovranità popolare, la soluzione dei problemi del popolo e la soddisfazione dei bisogni popolari, è indissolubilmente vincolata alla lotta per il rovesciamento della barbarie capitalista, per il socialismo.

I partiti comunisti e operai hanno apprezzato positivamente le iniziative prese nel 2017, in occasione del 100° anniversario della Rivoluzione Socialista d’Ottobre e nel 2018 per il 200° anniversario della nascita di Karl Marx, contribuendo alla difesa del contributo dell’Unione Sovietica, del socialismo, che è l’unica strada per abbattere lo sfruttamento capitalistico.

Hanno riaffermato la loro solidarietà internazionalista con i popoli siriano, palestinese cipriota; con i popoli del Libano, del Sudan, di Cuba socialista, del Venezuela, del Brasile, dell’Iran, con tutti i popoli che affrontano le minacce e gli attacchi imperialisti. Hanno condannato l’anticomunismo e l’attacco ai diritti e libertà democratiche e hanno espresso il totale appoggio ai comunisti perseguitati in Polonia, Ucraina, Sudan, Kazakistan, Pakistan e ai comunisti che affrontano persecuzioni legali e politiche in Russia, Transnistria e altrove.

È stato osservato che nel 2019 ci sono diversi anniversari importanti come il centenario della fondazione dell’Internazionale Comunista, i 70 anni della Rivoluzione Cinese e i 60 anni della Rivoluzione Cubana. È importante utilizzare questi anniversari per rafforzare l’internazionalismo proletario; difendere la storia e il contributo del movimento comunista, per le conquiste popolari, nella lotta per il progresso, l’emancipazione sociale dei lavoratori e dei popoli, contro la falsificazione e la distorsione della verità storica e l’identificazione del comunismo con le atrocità fasciste.

I partiti comunisti e operai hanno espresso solidarietà ai rifugiati e immigrati. Hanno condannato il razzismo, le pericolose forze fasciste, di estrema destra che nascono dal sistema di sfruttamento e sono dirette contro i popoli.

Durante il 20° IMCWP, sono state emesse una serie di dichiarazioni di solidarietà con la lotta dei popoli in molte parti del mondo.

I partiti comunisti e operai chiedono lo sviluppo di azioni comuni e convergenti nel prossimo periodo sui seguenti assi principali:

Contro la guerra imperialista, gli interventi e la militarizzazione.

Azioni contro la NATO – che compie il suo 70° anniversario il 4 aprile 2019 – e l’Unione europea, che si militarizzata ulteriormente con la PESCO [Cooperazione strutturata permanente europea in materia di difesa, NdT] e altri meccanismi. Contro le armi nucleari e le basi militari straniere, in occasione dell’anniversario dell’olocausto nucleare a Hiroshima – Nagasaki (6 e 9 agosto) e degli 80 anni dall’inizio della seconda guerra mondiale (1° settembre).

Per la difesa della storia del movimento comunista e dei valori dell’internazionalismo proletario.

Vari eventi per il 100° anniversario dell’Internazionale Comunista (il 2 marzo), azioni contro l’anticomunismo, le persecuzioni e i divieti per i partiti comunisti e operai. Utilizzare il 102° anniversario della Rivoluzione Socialista d’Ottobre per evidenziare le conquiste del socialismo e approfondire il dibattito teorico e l’azione pratica contro il capitalismo e la sua natura sfruttatrice, oppressiva, aggressiva, predatoria e disumana.

Per rafforzare la solidarietà internazionalista coi popoli in lotta, che affrontano l’occupazione, le minacce e gli interventi imperialisti.

Rafforzare la solidarietà e lotta internazionalista chiedendo la fine del blocco degli USA contro Cuba e gli interventi e le minacce contro il Venezuela bolivariano. Sostenere il diritto del popolo palestinese alla fine dell’occupazione e all’autodeterminazione stabilendo uno stato nazionale e indipendente palestinese, con la sua capitale a Gerusalemme Est, in applicazione delle relative risoluzioni delle Nazioni Unite, appoggiando la resistenza del popolo palestinese e condannando la criminale politica di Israele. Denunciare gli interventi imperialisti nella Penisola Coreana e solidarietà con il popolo coreano per una riunificazione indipendente e pacifica. Solidarietà con i rifugiati e con tutti i popoli che affrontano l’occupazione, l’intervento e i blocchi dell’imperialismo.

Solidarietà di classe a tutto tondo con le lotte dei lavoratori per i diritti lavorativi, sociali e sindacali, contro l’offensiva capitalista.

Sviluppare azioni militanti nei luoghi di lavoro, in particolare nella Giornata internazionale dei lavoratori del 1° maggio, evidenziando il ruolo di avanguardia dei comunisti.

Per i diritti e l’emancipazione delle donne.

Sviluppare azioni di lotta l’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, per difendere i diritti delle donne e la loro piena eguaglianza nel lavoro e nella vita.

Lotta per le libertà politiche e sindacali, per i diritti democratici contro le forze fasciste, i regimi reazionari, il razzismo e la xenofobia, il fanatismo religioso e l’oppressione sociale.

Sviluppo di azioni militanti nel Giorno della Vittoria dei Popoli sul nazifascismo.

Sviluppo di azioni per la protezione dell’ambiente.

I partecipanti hanno ringraziato il Partito Comunista di Grecia (KKE) per aver ospitato con successo questo incontro. 

Lista dei partecipanti

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    Internazionale

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.