MUSTILLO (PC): «SU GENOVA HA RAGIONE IL PM ZUCCA. ATTACCHI NON CAMBIANO LA VERITA’»

21 marzo 2018 di

«Non possiamo che essere d’accordo con le affermazioni del pubblico ministero Zucca. Il coro di voci critiche e addirittura le minacce di provvedimenti disciplinari non possono cambiare la verità. Dopo il G8, non solo non ci sono state rimozioni, ma la maggior parte dei responsabili dei fatti sono stati promossi all’interno delle forze di polizia e degli apparati dello Stato». Così Alessandro Mustillo, coordinatore dell’ufficio politico del Partito Comunista. «Lo stesso Gabrielli pochi mesi fa ammise che a Genova ci fu tortura e che se fosse stato in De Gennaro si sarebbe dimesso, mentre De Gennaro fu promosso ai vertici di Finmeccanica. Allo stesso modo furono promossi esponenti politici e quadri intermedi della polizia responsabili dei fatti di quei giorni. Non c’è nulla di scandaloso quindi nelle dichiarazioni di Zucca, che sono semplicemente la verità. Scandaloso semmai – conclude la nota – è il coro di critiche e minacce, che cerca solo di rimuovere una pagina vergognosa della storia recente del nostro paese».

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    Lotte e Società

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.