MACERATA. MUSTILLO (PC): « GRAVE DECISIONE DI MINNITI. NO A EQUIPARAZIONI».

08 febbraio 2018 di

«Il Partito Comunista considera gravissima la decisione della prefettura di Macerata e del Ministro Minniti di equiparare manifestazioni di apologia verso il gesto terroristico di un neofascista, con manifestazioni popolari democratiche e antifasciste, con la conseguenza di vietare il corteo di sabato». Così Alessandro Mustillo, a nome dell’ufficio politico del Partito Comunista.

«Non è possibile equiparare chi fomenta il razzismo a chi vuole combatterlo, chi rivendica e esalta il gesto omicida di un individuo, con chi vuole condannarlo. L’equiparazione da parte dei vertici dello Stato dimostra chiaramente la connivenza di fondo delle classi dominanti con la legittimazione e l’avanzata dei neofascisti. Si usa il vecchio trucco degli opposti estremismi per colpire a sinistra. E’ una strategia che conosciamo e faremo di tutto per evitare che le lotte sociali vengano messe nell’angolo con questo trucco.

Altrettanto grave è la decisione di CGIL, ARCI, ANPI e delle altre associazioni di sottostare a questo diktat. Il Partito Comunista – prosegue la nota – farà di tutto per inviare una rappresentanza di militanti a Macerata in un periodo di grande sforzo organizzativo ed economico richiesto ai nostri compagni nei pochi giorni che restano prima delle elezioni. In ogni caso incrementeremo la nostra azione nei luoghi di lavoro, nelle periferie, convinti che solo un lavoro paziente e continuativo per organizzare la lotta dei lavoratori e delle classi popolari può essere antidoto all’avanzata delle forze neofasciste.

Questi fatti – conclude la nota – dimostrano per chi ancora non lo avesse compreso, le profonde corresponsabilità della sinistra di governo e delle associazioni ad essa collegate. Come in passato non sarà l’appello alle istituzioni, alle forze borghesi a contrastare il fascismo, ma l’organizzazione delle classi popolari. Questo resta il nostro compito».

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    Lotte e Società

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.