Solidarietà al compagno Kovacic

09 novembre 2016 di

Ieri il nostro Compagno Renato Kovacic e’ stato arrestato e denunciato ad Alessandria mentre si stava incatenando contro la visita di Renzi. L’accusa e’ quella di porto di “armi improprie”, quelle stesse catene che lui, malato di tumore e licenziato per questa malattia, ha “usato” in passato per la lotta dei diritti negati, dalla salute al job-act. La nostra solidarieta’ nei confronti del Compagno Kovacic e’ totale. Saremo al suo fianco in ogni momento nella lotta per spezzare le catene del popolo lavoratore

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    Lotte e Società

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.