SOLIDARIETA’ DI CLASSE AI FACCHINI DELLA FABBRICA VETRARIA “ BORMIOLI ROCCO” DI FIDENZA (PR).

28 gennaio 2016 di
L’unica unità necessaria e possibile è l’unità di classe.
Dividere i lavoratori, metterli gli uni contro gli altri significa praticare una politica sindacale padronale.
I sindacati confederali collaborazionisti CGIL  CISL UIL che promuovono manifestazioni per la “legalità”, difendono le politiche aziendali, la legalità borghese e la repressione antioperaia commettono molto di più di un errore politico.
Senza entrare nello specifico della vertenza Bormioli Rocco, dopo avere espresso la solidarietà alla lotta dei facchini e la condanna alla violenta repressione da parte delle forze dell’ordine, come Partito Comunista dichiariamo la necessità della costruzione di un fronte di classe per la difesa e la rivendicazione dei diritti dei lavoratori e delle classi popolari.
Facciamo appello ai lavoratori perché si organizzino in un sindacato di classe, di massa e conflittuale e rafforzino il loro Partito, il Partito Comunista come indispensabile strumento di conoscenza e di lotta, per liberarsi dalla schiavitù salariata del sistema capitalista e per costruire il potere operaio popolare, socializzando i mezzi di produzione per una società di liberi ed eguali: la società socialista-comunista 
PARTITO COMUNISTA – Federazione di Parma
Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.