PC e FGC: ALLE ELEZIONI GRECHE SOSTEGNO AL KKE.

13 settembre 2015 di

Il Partito Comunista e il Fronte della Gioventù Comunista inviano il loro pieno sostegno al Partito Comunista di Grecia (KKE) in occasione delle elezioni politiche greche che si terranno il 20 settembre. Un rafforzamento del KKE è oggi l’unica condizione per una reale avanzata dei rapporti di forza, per la liberazione del popolo greco dal ricatto della Troika, per la fine delle illusioni riformistiche e per impedire allo stesso tempo un’avanzata delle forze reazionarie ed antipopolari.

Il PC e il FGC esprimono altresì il loro appoggio alla lotta della Gioventù Comunista Greca, e delle organizzazioni sindacali studentesche, che ha interessato ogni scuola ed ogni sede universitaria in Grecia. Fondamentale è il sostegno alla incessante azione condotta dal PAME nella mobilitazione dei lavoratori, a partire della direzione della classe operaia, e nella opposizione ai nuovi memoranda, manifestata in questi mesi in ogni singolo luogo di lavoro e sfociata in imponenti manifestazioni popolari di piazza.

L’esperienza di Syriza ha confermato le nostre comuni valutazioni sull’impossibilità di riformare un’unione di carattere imperialistico come la UE, e di trovare soluzioni favorevoli alla classe operaia e alle masse popolari permanendo nell’ ambito della gestione del potere borghese e di un sistema economico capitalistico. La via della liberazione del popolo greco passa inevitabilmente dalla rottura dei rapporti capitalistici di produzione, dalla piena indipendenza della Grecia da ogni organizzazione imperialistica, dal ripudio unilaterale del debito pubblico e dei meccanismi di ricatto funzionali agli interessi del grande capitale. Tutto questo sarà possibile solo rafforzando la lotta del KKE, esprimendo sostegno immediato anche attraverso il voto del 20 settembre.

Allo stesso tempo invitiamo i lavoratori italiani, gli studenti, i disoccupati a non cadere nei tranelli di quanti in Italia prospettano la ricostruzione di una sinistra unita sulla base delle fallimentari esperienze di Syriza in Grecia e si dichiarano pronti ad appoggiare il Partito Democratico nelle prossime elezioni locali. In Italia come in Grecia la soluzione non sta nelle vecchie ricette opportuniste, che si sono rivelate alla prova dei fatti del tutto fallimentari, ma nel rafforzamento delle forze marxiste-leniniste tra i lavoratori e tra la gioventù, nel sostegno a quelle organizzazioni sindacali che si pongono limpidamente, e senza ambiguità, l’obiettivo della creazione del sindacato di classe e la rottura con le logiche concertative e riformistiche.

In Italia come in Grecia la soluzione non sta nelle illusioni ma nella rottura dei rapporti imperialistici, nella costruzione del socialismo-comunismo. Sosteniamo i comunisti greci, marciamo insieme verso un futuro socialista. Zito to KKE!

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.