NO A SALVINI, NO AL RAZZISMO, NO AL FASCISMO! il Volantino

25 marzo 2015 di

CHI È MATTEO SALVINI?

 

È il segretario dell’organizzazione conosciuta come Lega Nord, un tempo movimento separatista e razzista, con radicamento nelle regioni del Nord del Paese che ora, sotto la sua direzione politica, si vuole trasformare in un partito nazionale di stampo fascista; non a caso, nelle recenti elezioni europee, la Lega Nord è divenuta interlocutore ed alleato del FRONT NATIONAL di Marine Le Pen, partito francese di stampo neofascista.

PERCHÈ CIÒ AVVIENE?

Col precipitare della crisi del capitalismo, come sistema economico e sociale che scarica i suoi effetti devastanti sulle condizioni di vita dei lavoratori e dei popoli, si sviluppano sul piano politico movimenti di stampo neofascista che cercano di intercettare il disagio popolare con un’analisi sbagliata delle cause e con obiettivi fuorvianti di lotta alla crisi stessa. I temi agitati da tali movimenti sono la lotta contro gli immigrati e le politiche monetarie fondate sull’euro. Si tratta, nel primo caso, di cause sbagliate, nel secondo, di cause limitate a parziali aspetti della politica economica privi di una visione di insieme.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA CRISI E QUALI LE REALI SOLUZIONI?

 

Siamo di fronte ad una crisi economico-sociale in cui i banchieri ed i grandi gruppi industriali, per continuare a fare sempre maggiori profitti, chiedono agli Stati di far pagare il debito di bilancio ai lavoratori ed ai popoli, con il taglio della spesa per salari, stipendi, pensioni e servizi sociali in genere. L’euro è solo l’aspetto monetario di questa politica complessiva.

 

Si esce dalla crisi solo mettendo in discussione le scelte generali e quindi la politica

dei grandi gruppi economici dominanti dietro lo scudo dell’Unione Europea.

 

Perciò:

NO ALL’UNIONE EUROPEA e ALLE POLITICHE DI BANCHIERI E DEI CAPITALISTI.

 

PER UNA DIVERSA POLITICA ECONOMICA CHE NAZIONALIZZI I PRINCIPALI MEZZI  DI PRODUZIONE, SOTTO IL CONTROLLO OPERAIO E POPOLARE, IMPOSTANDO

UNA PIANIFICAZIONE ECONOMICA SULLA BASE DEGLI INTERESSI DEI POPOLI.

 

CONTRO IL CAPITALISMO, PER IL SOCIALISMO,

CON L’UNITÀ DEI POPOLI E DEI LAVORATORI TUTTI!!

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.