SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI DEI MERCATI GENERALI DI TORINO.

28 maggio 2014 di

La protesta dei lavoratori dei mercati generali di Torino mostra il vero volto della malattia. Noi possiamo gridare a vanvera nelle piazze “corrotti a casa”, questione morale, soldi alle imprese oneste, ma poi il vero cancro riemerge sempre aggressivo. Il capitalismo, il potere dei padroni sui mezzi di produzione, la sua anarchia produttiva, quando il profitto cala,sfruttano, licenziano, macinano intere vite ed intere esistenze. la rabbia contro i licenziamenti è la rabbia più giusta, perché se non altro ha individuato il vero centro del problema. la vera soluzione non sta nel salvare il cancro che tritura i veri produttori, ma combatterlo direttamente. Il grande problema italiano sta nell’assenza di forze popolari che sappiano cogliere e lottare nell’ambito di queste contraddizioni. Non abbiamo bisogno dei padroni per produrre ciò di cui abbiamo bisogno.
S’affacciano invece sulla scena, oltre ai servi ed ai ladroni, chi riduce ancora una volta queste contraddizioni all’interno del sistema padronale.
La soluzione dei ceti popolari è la lotta. Non diamo carta bianca a nessuno, continuiamo a lottare per gli interessi di classe. Tutti uniti, lavoratori, studenti, precari e disoccupati. Fronte Unito. Solidarietà a chi lotta ai cancelli del Centro Agro Alimentare di Torino.

Enzo Pellegrin
Segretario PC Torino

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    TERRITORIO

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.