RELAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA – BILANCIO

27 maggio 2014 di

Care Compagne e Compagni, questa mia relazione pubblicata nel nostro Sito, si attiene , nonostante non costituisca un obbligo di legge, in quanto non beneficiari del finanziamento pubblico ai Partiti, al rispetto del criterio di trasparenza che ci ha contraddistinti sin dall’inizio del nostro percorso, figli di un ideale che riconosce la condivisione come elemento imprescindibile.

Metto a vostra conoscenza questa mia relazione, fornendovi alcuni dati significativi e conseguenti valutazioni personali, solo dopo avere atteso l’appuntamento delle elezioni Europee.

Perché dopo le Elezioni ?

Perché se una infame ingiustizia non ci avesse negato di parteciparvi, le valutazioni economico-finanziarie sarebbero oggi, diverse da quelle che mi appresto a condividere con voi.

Abbiamo dato significato alla nostra azione politica nel 2013  nel migliore dei modi, supportati da una crescita significativa e di qualità di adesioni al Partito, funzionale anche al 2° Congresso svoltosi nel mese di Gennaio 2014, che seppur consapevoli di quanto un tale appuntamento rappresenti in termini di organizzazione e di costi, a conti fatti si puo’ sostenere che il nostro, si è programmato e svolto all’insegna della massima attenzione alle spese da sostenere e in seguito sostenute, in relazione alle esigue risorse a nostra disposizione.

Uscite Congresso         Euro  10.179.39

Entrate Congresso       Euro     3.765.00

    Va segnalato che nella quasi totalità,  le Compagne e i Compagni presenti al Congresso hanno sostenuto appieno il costo degli spostamenti e della loro permanenza negli Hotels.

Significativa è risultata l’opera di militanza pratica, svolta dalle Compagne e dai Compagni del Lazio, che con il loro impegno encomiabile hanno dato un importante contributo logistico e di supporto.

Un altro aspetto positivo è da inquadrarsi nell’importanza della strutturazione a livello nazionale delle Tesorerie Periferiche, che ha avuto come primo approccio significativo la Conferenza dei Tesorieri svoltasi il 18 Gennaio, che mi ha permesso di cogliere da parte dei partecipanti un forte senso di responsabilità e volontà nello svolgere il compito di sensibilizzazione al rispetto del nostro Statuto e del Regolamento Finanziario.

Noi tutti, abbiamo contribuito individualmente con senso di responsabilità agli oneri più significativi, come già detto,  per i pernottamenti e per i propri spostamenti, come del resto da sempre siamo abituati a fare.

Non essendo beneficiari del finanziamento pubblico ai Partiti, abbiamo iniziato questa esperienza con il nostro Segretario Generale, mettendoci nel vero senso del termine, ognuno di noi del proprio, in risorse umane e finanziarie.

Il ringraziamento, mai sufficiente, va a quelle Compagne e Compagni  del Comitato Centrale e a quei Dirigenti di Partito che attengono al proprio incarico, sostenendo significative spese personali.

    BILANCIO ANNO 2013

            COSTI , SPESE E PERDITE

Cancelleria                                          Euro      75.66

Carburanti e lubrificanti parz. deduz.             520.00

Carburanti                                                    2.013.49

Altri acquisti                                                2.609.15

Spese telefoniche                                         4.216.85

Spese postali e affrancatura                              44.46

Spese per viaggi                                           6.446.24

Oneri bancari                                                   229.50

Altri costi per servizi                                  12.525.90

Fitti passivi ( beni immobili )                       7.100.00

Noleggi per eventi                                        3.509.00

Affitti e locazioni                                        10.609.00

RICAVI E PROFITTI

Sottoscrizione persone    Euro  27.278.11

Int. Attivi su depositi banc.               0.02

Proventi diversi dai precedenti         0.02

Altri proventi finanziari                    0.02

TOTALE COSTI                                        25.744.05

TOTALE RICAVI                                      27.278.13

UTILE D’ESERCIZIO                                 1.534.08

TOTALE A PAREGGIO                           27.278.13

In successione vi fornisco i dati riassuntivi dei Bilanci precedenti, a partire da quello del 2010 :

Anno 2010     Costi  25.932.48      Ricavi   9.450.26     Perdita d’esercizio   16.482.22

                       TOTALE A PAREGGIO   25.932.48

                       Sottoscrizione persone fisiche   Euro  9.447.50

Anno 2011     Costi  22.658 77      Ricavi  31.550.78    Utile d’esercizio        8.892.01

                       TOTALE A PAREGGIO   31.550.78

                       Sottoscrizione persone fisiche           31.543.00

Anno 2012     Costi  36.218.07      Ricavi  35.812.85    Perdita d’esercizio       405.22

                       TOTALE A PAREGGIO   36.218.07

                       Sottoscrizione persone fisiche           35.810.06

Nello scorso anno le sottoscrizioni delle persone fisiche ammontavano a Euro 27.278.11, con un saldo negativo rispetto al 2012 di Euro  8.541.95

Il 2014 è iniziato anch’esso all’insegna di una crescita sensibile e di qualità di adesioni al nostro Partito, e della nostra inconfutabile identità politica.

Una crescita di tale livello prevede anche una continua attenzione e rispetto dello Statuto e del Regolamento Finanziario da parte di tutti: non mi stanchero’ mai di ripeterlo.

Oggi, ad anno inoltrato, ci troviamo di fronte ad un periodo in cui la nostra azione dovrà essere il più incisiva e visibile possibile

Daremo vita a livello nazionale, sulla falsariga dello scorso anno, a molteplici iniziative che dovranno anche costituire opportunità di sostentamento economico per le Organizzazioni Periferiche e per il Nazionale.

Rappresenteranno l’opportunità per reperire risorse attraverso Feste, pranzi e cene di autofinanziamento, implementa mento del Tesseramento

Permane ancora incompiuta la regolarizzazione fiscale di alcune regioni, funzionale ad una propria autonomia operativa.

Ci si dovrà impegnare , per esempio, ad utilizzare nelle iniziative anche a carattere conviviale, le numerose bottiglie di vino acquistate in occasione del nostro Congresso, reperendole dai Compagni di Roma , che le hanno rimaste in giacenza, e sarebbe anche utile e bello poter promuovere in ogni realtà, le tipicità di realtà diverse, creando così una sinergia ed uno scambio funzionali ad una immagine di condivisione ed unità.

Credo di dare parzialmente risposta ad una istanza legittima di coloro i quali vivono con qualche difficoltà la militanza attiva.

Assieme alla Direzione abbiamo concordato di istituire uno strumento di supporto, denominato RIMBORSO PARZIALE DI SOSTEGNO SPESE VIAGGIO, che riguarda alcune Compagne e Compagni disoccupati ed alcuni studenti ( che non vivano in un nucleo famigliare abbiente ) membri del Comitato Centrale, che potranno avere diritto ad un rimborso parziale delle spese di viaggio riconducibili ai periodici incontri, che costituiscono un importante strumento di confronto e partecipazione attiva.

Questa scelta, tiene conto delle difficoltà economiche che come partito ci troviamo a sostenere in relazione all’aspetto dell’Autofinanziamento, ma che comunque vuole essere una opportunità di dare senso ad una forma di “ solidarietà “ imprescindibile.

Il rimborso parziale che sarà corrisposto dal Tesoriere Generale, dovrà ricondursi all’autocertificazione delle spese prodotta , scritta e firmata dall’avente diritto,  in forma percentuale cosi’ articolata:

     Spese di viaggio sostenute fino a Euro   50.00      rimborso nella misura del  25%

     Spese di viaggio sostenute da Euro 50.00 a 100.00       “                            “   30%

     Spese di viaggio sostenute oltre a Euro  100.00            ”                             “   35%

Si ricorda il diritto di accedere a tale opportunità, valido solo per disoccupati e studenti ( che non dimorino in un nucleo famigliare abbiente ).

La scelta di potersi avvalere di tale rimborso, dovrà tenere conto che tale strumento di solidarietà è attivato seppur con non poche difficoltà economiche e di sostentamento che il Partito vive, e quindi ci si affida alla coscienza di tutti nel decidere di usufruire o meno di tale opportunità, solo in situazioni di reale disagio economico personale.

Spero di avervi fornito alcuni elementi di analisi e riflessione utili a renderci continuamente consapevoli di quanto sia difficile lavorare ad un progetto così importante come il nostro affidandoci solo alle  forze e alla coscienza di comunisti dotati però di un senso di militanza attiva responsabile.

Rimango a vostra completa e modesta disposizione per qualsiasi necessità pratica, con lo spirito di dedizione e trasparenza che credo di avere sempre dimostrato, e vi abbraccio con la speranza di continuare a camminare al fianco di voi tutti , in questa bellissima strada che ci porterà sicuramente ad essere attori protagonisti di una diversa Società, nel nome del Socialismo e del Comunismo.

                                                                   Canzio Visentin     Tesoriere Generale

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.