Basta esternalizzazioni e clientelismo: nessuno giochi ancora sulla pelle dei lavoratori.

20 luglio 2013 di
La vicenda dei 320 lavoratori ausiliari dell’Ospedale Cannizzaro di Catania, pone alla ribalta l’annosa questione del sistema delle esternalizzazioni con il quale i lavoratori siciliani vengono costantemente posti sotto ricatto del clientelismo politico-mafioso. Il 16 luglio scorso la “Ati Colocoop-Pfe” in seguito alla sentenza 324/13 del Consiglio di Giustizia Amministrativa è subentrata alla “Seriana 2000″ che da tre anni gestisce il servizio socio sanitario all’interno del Cannizzaro. Il contratto di riassunzione offerto dalla cooperativa subentrante, come denunciato dai lavoratori stessi, comporta una riduzione d’ore e salario e allo stato attuale solo alcuni lavoratori risultano contrattualizzati.

In tutta la Sicilia, il fondamentale servizio socio sanitario svolto dagli ausiliari negli Ospedali è gestito attraverso il sistema delle esternalizzazioni in cui la Regione invia fondi alle aziende ospedaliere che danno in gestione il servizio a cooperative o società esterne. Tramite questo sistema si realizza un enorme sperpero di risorse pubbliche, infatti, si è calcolato che l’erario sborsa circa il 20% in più rispetto a quanto sborserebbe se codesti lavoratori fossero direttamente e regolarmente assunti dall’azienda ospedaliera senza alcun intermediario. E’ evidente che lo scopo delle esternalizzazioni, a nostro avviso, è proprio quello di dirottare soldi pubblici verso società compiacienti a qualche mafioso e politico che viene a sua volta ricambiato dal voto clientelare procacciato attraverso il ricatto fatto ai lavoratori per il mantenimento del proprio posto di lavoro. Una situazione del genere non è più tollerabile!!! Ed Il mantenimento di tutto ciò chiama direttamente in causa precise responsabilità politiche del Governatore Crocetta e della sua giunta regionale. CSP-Partito Comunista, nel denunciare la grottesca vicenda subita dai 320 lavoratori ausiliari dell’Ospedale Cannizzaro di Catania, considera necessario per i lavoratori porre fine al sistema delle esternalizzazioni integrando, con parità di diritti e trattamento, tutti i lavoratori negli organici delle aziende ospedaliere della regione in perenne stato di insufficienza d’organico che si riflette nella carenza quantitativa e qualitativa dei servizi resi ai cittadini. CSP-Partito Comunista sosterrà con forza tutti quei lavoratori che lottano per abbattere un sistema clientelare politico-mafioso che sfrutta e ricatta i lavoratori creandogli appositamente un futuro incerto, senza diritti e garanzie.

da http://www.partitocomunistasicilia.it/?p=282

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.