RELAZIONI INTERNAZIONALI: PARIGI 3/5 MAGGIO 2013

09 maggio 2013 di

Nei giorni dal 3 al 5 maggio il nostro Partito è stato invitato a partecipare a Parigi ad una serie di incontri con esponenti di forze che, come noi, operano per ricostruire nei loro paesi veri partiti comunisti.

Il 3 maggio dalle ore 18 alle ore 21 si è svolto un incontro, su invito  dell’URCF ( Unione dei Rivoluzionari Comunisti di Francia ) a cui ha partecipato il suo Segretario Generale, compagno Jean Luc Salle assieme ad alcuni membri dell’Ufficio Politico, il compagno Fernando Ferraz in rappresentanza del Partito Comunista dei Popoli di Spagna ( PCPE ) ed il compagno Dario Ortolano, coordinatore della Direzione Nazionale di Csp-PARTITO COMUNISTA.

Nel corso dell’incontro, caratterizzato da spirito fraterno, sono stati toccati tutti i temi fondamentali caratterizzanti la situazione politica nazionale ed internazionale.

In particolare, con l’intensificarsi dell’attacco della borghesia imperialista europea, nelle sue diverse espressioni nazionali, contro la classe operaia e le masse popolari, nello scaricare su di esse i costi della grave crisi di sovrapproduzione e sovraccumulazione che investe il sistema capitalistico, si è convenuto che si rende sempre più necessario uno stretto coordinamento delle lotte operaie e popolari nel continente, portando a confronto le diverse esperienze di resistenza sociale e politica compiute nei singoli paesi.

 

 

Fondamentale a questo scopo diventa il ruolo dei partiti comunisti che, oltreché esprimere una reale direzione politica consapevole delle lotte, attraverso i loro militanti, devono elevare il livello della cultura politica comunista attuale attraverso una rilettura critica della storia del movimento comunista internazionale e di ciascun paese, per individuare le cause della vittoria della controrivoluzione borghese nei paesi socialisti, della degenerazione revisionista dei partiti comunisti fino, in alcuni casi, al loro autodissolvimento, per saper rimotivare socialmente e politicamente l’utilità e necessità della ripresa della lotta anticapitalistica e per il socialismo e la funzione stessa di nuovi e veri partiti comunisti.

In questo senso, i comunisti francesi, italiani e spagnoli, nel loro incontro, non hanno mancato di sottolineare il ruolo negativo avuto dall’eurocomunismo, come dottrina politica revisionista del marxismo-leninismo che ha sancito l’approdo di un lungo percorso storico che ha visto alcuni partiti comunisti occidentali abbandonare progressivamente i capisaldi della teoria  e della prassi rivoluzionaria.

Nei giorni 4 e 5 maggio, si è svolto, sempre a Parigi, un Meeting internazionale organizzato dal PRCF ( Polo di Rinascita dei comunisti in Francia ).

Anche questa è stata una utile occasione di dibattito e confronto politico sulla via di una ricerca di una strategia politica e di una sua articolazione tattica in grado di organizzare, oggi, le lotte di opposizione di un ampio fronte sociale guidato dalla classe operaia, come premessa di una vera alternativa anticapitalistica e socialista.

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.