FOIBE: INGROIA COME LA RUSSA

11 febbraio 2013 di

“E’ necessario rinnovare la memoria di una delle pagine più buie della nostra storia per affermare la cultura dell’integrazione e costruire un’Europa più unita. Rivoluzione Civile commemora tutte le vittime delle Foibe. Le istituzioni hanno il dovere di condannare ogni forma di violenza e di contrapposizione tra i popoli promuovendo, soprattutto nelle nuove generazioni, i principi dell’uguaglianza, della pace e del rispetto dei diritti” ha scritto sul suo profilo Facebook il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia.

Un commento è arrivato anche da Ignazio La Russa, a Milano dove in piazza del Duomo, il movimento “Fratelli d’Italia ha ricordato i 20mila morti istriano-dalmati e i 350 mila esuli fuggiti dalle violenze di Tito. Quella di oggi è una giornata che, nel ricordo di chi ha sofferto per la Patria, deve unire tutti gli italiani, senza distinzione partitica. Per questo motivo, oltre agli esponenti milanesi di centrodestra che hanno già aderito alla manifestazione, auspico la presenza di esponenti e dirigenti locali del Fli”.

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.