Lettera di adesione a Csp-PARTITO COMUNISTA di Neder Muhieddine, già membro del coordinamento nazionale de L’Ernesto.

08 febbraio 2013 di

Siamo in fase di declino di una in-civiltà capitalista selvaggia, distruttiva e reazionaria , che  ha avuto il monopolio sulla scena internazionale dal 1991, l’anno del crollo di ciò che rappresentava una speranza per costruire una società internazionale giusta e progressista basata sul modello socialista nella sua completezza ideologica.

È una fase storica difficile e pericolosa, perché il capitalismo in declino potrebbe rivelare il suo vero volto,  quello reazionario e fascista, pur di mantenere  le sue conquiste , e già lo vediamo nelle ultime guerre fatte in Jugoslavia, Iraq , Libia , e ora la guerra in corso contro la Siria.

Questa è una realtà palese, ma ciò che non è accettabile la subalternità di certi partiti e movimenti che si richiamano all’ideologia marxista, ma nella realtà dei fatti, e nella loro prassi politica, sono complici e sono un ingranaggio in questo sistema capitalista e le sue politiche reazionarie.

La responsabilità storica dei marxisti-leninisti, oltre a smascherare ideologicamente e politicamente questi falsi comunisti e falsi progressisti, e creare una ampia fronte democratica anti capitalista e anti imperialista; posizionarsi in prima linea nel conflitto sociale del lavoro contro il capitale e  presentare un modello alternativo di sviluppo sociale e economico a livello nazionale e contribuire a creare un’organizzazione di partiti comunisti dei vari paesi a livello internazionale. che potrebbe creare le basi per far rivivere  la terza internazionale.

Basando su questa visione , ho aderito al Csp-partito comunista perché rappresenta una piattaforma politica  che con il Suo programma politico potrebbe benissimo arrivare a ripristinare la linea Marxista-leninista attualizzata al nostro contesto storico in Italia e che, con la collaborazione con vari partiti comunisti internazionali come il Kke della Grecia e altri partiti comunisti europei, si sta creando una fronte democratica europea dei popoli posizionandosi in prima linea contro l’Europa dei capitali e della Nato.

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.