CONTRO LO SPREAD DELLA SPECULAZIONE INTERNAZIONALE L’UNICO SCUDO E’ L’UNITA’ POPOLARE

29 giugno 2012 di

CONTRO LO SPREAD DELLA SPECULAZIONE INTERNAZIONALE
L’UNICO SCUDO E’ L’UNITA’ POPOLARE
Il debito pubblico italiano ha,ormai,raggiunto i 2000 miliardi di euro ( quarto debito almondo dopo quello degli Stati Uniti,del Giappone e della Germania ),pari al 120% del PIL.La spesa annuale per interessi corrisposti ai detentori dei titoli di stato è di circa 80 miliardidi euro l’anno.Il debito pubblico italiano è, infatti,composto all’83% da titoli di stato. I loro possessorisono per l’87% banche d’affari,assicurazioni,fondi pensioni e di investimento,impresecapitalistiche e,ancora, più della metà del debito è detenuto da grandi investitori finanziaristranieri – statunitensi,cinesi,britannici,tedeschi e francesi, gli stessi che effettuano leoperazioni speculative sui mercati per realizzare enormi plusvalenze con il rialzo dellospread….Da ciò deriva la necessità di rifiutarsi di pagare gli interessi sul debito in possesso dellebanche e delle società finanziarie,uscendo dalla UE,spezzando il vincolo imposto dalleistituzioni economiche e finanziarie internazionali legate al sistema imperialista mondiale.La crisi ed il debito devono essere pagati dai colpevoli, e cioè dai grandi capitalisti,daibanchieri e non dalle loro vittime, i lavoratori ed i popoli.
Nazionalizzazione,senza indennizzo,delle banche e delle grandiaziende sotto il controllo dei lavoratori.
Azzeramento unilaterale della parte del debito detenuto dallebanche,dai monopoli e dei fondi speculativi.
Ripristino dei diritti sociali ed economici dei lavoratori abolitidalla recente legislazione.
Istituzione di un salario minimo garantito,di un salario perI giovani in cerca di prima occupazione,aumento dei minimipensionistici e riduzione dell’orario a parità di salario.
CONTRO IL GOVERNO MONTI E L’UNIONE EUROPEA COSTRUIAMOUN FRONTE UNITARIO DI LOTTA PER IL LAVORO,IL SALARIO EDI DIRITTI SOCIALI,CONTRO L’EUROPA DEI CAPITALISTI E DEIBANCHIERI,PER IL SOCIALISMO!
www.comunistisinistrapopolare.com

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.