Elezioni francesi: è un gioco tutto interno al sistema. Il popolo lavoratore potrà emanciparsi solo con il socialismo.

24 aprile 2012 di

Il sistema del capitalismo globalizzato prevede il gioco delle tifoserie. Questa volta, anche se non è affatto sicuro, potrebbe toccare a quella della pseudosinistra  in Francia. Una volta di quà, una volta di là, ma il sistema non cambia perché nessuno di questi vuole, né può metterlo in discussione. I lavoratori francesi ricordano ancora amaramente il governo del ‘socialista’ Jospin con i ministri del Pcf. Proprio come in Italia , dove non si è avuto il tempo di scordare il pessimo Prodi con i ministri fintocomunisti e passare al becero populismo di Berlusconi, che già arrivava il teknico Monti con l’appoggio di entrambi gli schieramenti supini ad accettare il massacro sociale voluto dalla UE e dalle sue banche. Non ci appassioniamo, come invece fanno gli esponenti della misera politica italiana, per ciò che accadrà tra Sarkozy  ed Hollande il 6 maggio. Non cambierà nulla per il popolo lavoratore francese, l’unica curiosità sarà il disappunto di Carlà o della nuova ‘fiamma’ di Hollande. Possano provare per il resto della loro vita il disprezzo del popolo,  che potrà trovare la sua strada di emancipazione e vittoria  solo nella lotta per il socialismo.

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo
    Commenti Chiusi.