Ci ha lasciato il compagno Antonio Grilletto.

12 settembre 2011 di

Il compagno Antonio Grilletto è deceduto. Protagonista di tante lotte, persona leale e coraggiosa ha sfidato la malattia ma questa volta ha dovuto arrendersi. Funzionario amministrativo dell’Asrem, la sua formazione politica nasce nel ’68 partecipando attivamente alle lotte studentesche e operaie. Dal 1973 al 1990 è iscritto al Partito Comunista Italiano. Tra i fondatori di Rifondazione Comunista nel 1991, ha fatto parte della segreteria della federazione romana e del Comitato Politico Regionale del Prc Molise e ha ricoperto anche incarichi nazionali all’interno del dipartimento nazionale Welfare. Impegnato attivamente anche nell’attività sindacale, è stato membro della segreteria nazionale della Cgil Sanità fino al 1992 quando si è dimesso in disaccordo con la firma sull’accordo sul costo del lavoro. Nel 1993 aderisce alle Rappresentanze Sindacali di Base (Rdb/CUB) dove ricopre l’incarico di segretario nazionale del comparto Sanità. Dal 1998 al 2000 è responsabile delle politiche attive del lavoro per il sindacato. Dal 2002 è il responsabile regionale delle Rdb/Cub per il Molise. Dopo essere stato segretario del circolo del Prc di Campobasso, nel 2009 aderisce ai Comunisti – Sinistra Popolare del Molise e diviene membro del Comitato Politico Regionale. Lascia un vuoto incolmabile tra quanti lo hanno conosciuto ed apprezzato per le sue doti politiche ed umane. Che la terra ti sia lieve compagno! I Comunisti-Sinistra Popolare sono vicini alla moglie Rosa e ai figli Lorenzo e Melanie. I funerali si svolgeranno a Campobasso domani pomeriggio (martedì 14 settembre)  alle ore 16,00 presso la Chiesa di Sant´Antonio di Padova.

Il segretario regionale dei Comunisti – Sinistra Popolare Michele Giambarba

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo

    3 Risposte a “Ci ha lasciato il compagno Antonio Grilletto.”

    1. Andrea Di Luccio dice:

      Un pó guascone da romano de Roma ma profondamente innamorato degli “altri”, degli ultimi, di quelli che volevano vivere con dignità la loro situazione difficile, cercando di superarla tenendosi per mano, senza abbandonarsi all’illusione dell’individualismo.
      Ciao Antonio

    2. Filippo Di Mauro dice:

      A distanza di quasi un anno e mezzo,apprendo la notizia della morte di Antonio Grilletto.Conobbi Antonio quando era segretario nazionale RDB sanità.Antonio era speciale,deciso,incazzoso,sapeva quello che voleva,intuiva e valutava ,conoscendo uomini e cose.Di antonio mi rimane un ricordo bellissimo,anche se dopo quella esperienza e la sua dimissione dalla sanità,abbandonai la rdb passando ai cobas.Antonio era speciale,non ci siamo piu’ rivisti,quando chiesi di lui mi dissero che si era trasferito a Campobasso.Antonio sei stato l’unico che dell’esperienza rdb mi è rimasto nel cuore.Anche se non li conosco invio un caloroso abbraccio alla moglie e ai figli,antonio se lo merita.Filippo Di Mauro Cobas Catania.

    3. Alberto Barbieri dice:

      Apprendo solo ora che questo compagno ci ha lasciato.L’ho conosciuto personalmente,quando era sergretario regionale delle RDB-CUB Funzione Pubblica comparto sanità.Diverse battaglie combattute con lui al suo fianco come maestro di trattativa sindacale,
      quando facevo parte anche io delle R.d.B.Ma prima che sindacalista era un comunista genuino,quello con alle spalle una storia appassionata e di lotta.Ho di lui un caro ricordo.Esprimo la mia memoria di lui alla sua famiglia.
      Ciao Antonio

    Lascia un Commento