MIRAFIORI, E SE C’ERA IL PARTITO COMUNISTA?

17 gennaio 2011 di

Quello che è accaduto a Mirafiori è (la storia passa spesso da Torino) paradigmatico dello scontro vero nel Paese. Non le troie di Arcore, ma la vita vera di milioni di lavoratori in mano ad una disfida tra  operai e gli ultimi pezzi del proprio sindacato di classe contro il peggior apparato di potere (Fiat, governo, giornali e media, sindacati venduti ed in attesa di farlo, pseudosinistra collusa ecc. ). Mancava la politica, quella che doveva difendere, rappresentare, rendere protagonisti i lavoratori. Ma in questi anni ci hanno raccontato di tutto.. che serviva abbandonare ogni ideologia, che doveva avanzare il “nuovo”, che parlare di giustizia sociale era “vecchio” ecc. Spesso non era solo il Cavaliere a raccontare queste cose, ma, a braccetto con finanza e Confindustria, il PD, Fassino ed i suoi accoliti di falsa sinistra erano tra i più perfezionisti nel confezionare le balle che devono sedare ogni conflitto in collaborazione coi moderni Marchionne. E invece proprio da dove doveva esser sancita la sconfitta di chi non doveva più rialzare la testa è arrivata una lezione d’orgoglio e di dignità. Quegli operai di Mirafiori hanno espresso la loro autonomia vera, lucida, bella e determinata ma il problema della rappresentanza e protagonismo sociale delle classi subalterne rimane. E se oggi ci fosse un vero partito Comunista, quale formidabile “attrezzo” per il popolo nell’unire le lotte, renderle più efficaci, prospettare un cambiamento generale della società che riguardi i giovani come i vecchi, i precari come i lavoratori dipendenti? Nessuno può oggi arrogarsi il diritto di dire di esser in condizione di far partire il processo di ricostruzione di un vero Partito Comunista, mai così utile in un momento come questo. Anche noi di Comunisti Sinistra Popolare siamo poca cosa rispetto ad un così immane compito. Siamo però determinati a provare a segnare alcuni punti di un percorso oggi più che mai urgente: Partito Comunista contro la destra, contro i padroni, ma alternativo al PD e al sistema bipolare. Festeggeremo il 90^ Anniversario della nascita del PCI  discutendo di queste cose, con serietà e umiltà. A Roma 21 gennaio 2011, Via Bargellini 23 zona Tiburtina ore 17.30.

Condividi
  • Twitter
  • Facebook
  • email
    RUBRICHE

    Autore

    L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo

    Una Risposta a “MIRAFIORI, E SE C’ERA IL PARTITO COMUNISTA?”

    1. andrea dice:

      firmiamo e diffondiamo la petizione online di micromega a sostegno della fiom! 100.000 firme per il 28 gennaio giorno dello sciopero generale http://temi.repubblica.it/micromegaonline/

    Lascia un Commento